Il gruppo di lavoro

In Breve

Promotore del Progetto
L’Ordine della Mugnaia

Responsabile del Progetto
Lilli Angela

Responsabile scientifica
Dottoressa Barbara Bessolo, Psicologa, Psicoterapeuta, Analista di gruppo.

Responsabile della comunicazione
Barabara Bellardi

Collaborazione Istituzionale
ASL TO4 e Corso di Laurea in Infermieristica (Università di Torino, sede di Ivrea), Rete Didattica contro la violenza di genere, nella persona delle dottoresse Silvana Faccio, Fabrizia Cogo e Barbara Bessolo.

Patrocinio
Città di Ivrea, Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea, Associazione Aranceri a Piedi, ASL TO4, Corso di Laurea in Inferimeristica-Università degli Studi di Torino-Polo Formativo e di Ricerca Officina H Ivrea, IDC, Associazione Aranceri a Piedi.

I primi passi – L’Ordine della Mugnaia promotore del progetto

Il Progetto ha mosso i suoi primi passi nel mese di maggio 2017 e si è sviluppato a partire da un’idea nata in occasione del quarantennale de L’Ordine della Mugnaia (Componente della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea), quando le socie Fondatrici si sono fatte promotrici di un’iniziativa personale a sostegno delle attività del Servizio di Psicologia dell’ASL TO4 rivolte alle donne vittime di violenza.
Nel corso dei mesi si è fatta strada l’intenzione di sviluppare un’iniziativa più ampia che potesse rispondere in maniera più completa alle esigenze complesse che questo fenomeno presenta.

Verso un impegno concreto

Quanto fatto finora è nato dall’impegno di un gruppo di lavoro formato da alcune “donne di Carnevale” (mugnaie, vivandiere, alfieri, arancere, goliardia, fagiolate, Citoyens de la Ville d’Ivréè 1798) che, coadiuvate da una Psicologa Psicoterapeuta (dott.sa Barbara Bessolo), stanno collaborando con l’ASLTO4, con il Corso di Laurea in Inferimeristica-Università degli Studi di Torino-Polo Formativo e di Ricerca Officina H Ivrea e con la Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea.

ll graduale coinvolgimento delle diverse Componenti di Carnevale ha fatto sì che il gruppo di lavoro si sia ampliato e che possa attualmente contare sulla partecipazione di 28 donne che con entusiasmo portano avanti le varie iniziative:

Lilli Angela (responsabile del Progetto, Mugnaia), Barbara Bessolo (responsabile Scientifica, Psicologa), Barbara Bellardi (responsabile Comunicazione, Mugnaia), Luisa Romussi (grafica e fotografa), Manuela Cappelli (responsabile Amministrativa, Aranceri Pantera Nera), Annarosa Esposti (responsabile gadget, Mugnaia), Francesca Vanoni (responsabile Segreteria, Mugnaia), Daniela Pagliero (responsabile Allestimenti, Alfieri), Luisa Mussano (referente L’Ordine della Mugnaia), Francesca Alma (Aranceri Diavoli), Sara Anrò ed Elisa Anselmo (Albo Conducenti carri da getto), Monia Baccaro (Aranceri Scacchi), Livia Boggio (Gruppo Pifferi e Tamburi), Valentina Bonino (Gruppo Storico I Credendari), Isabella Bretti (Mugnaia), Virginia Debernardi (Goliardia), Tiziana Finocchiaro (Aranceri Credendari), Elena Gallo (Vivandiere), Valeria Giusti (Fagiolate), Stefania Maniscalco (Vivandiere, Vivandiere, Aranceri sui carri), Francesca Masili (Aranceri sui Carri), Hillary Polacchini (Aranceri Scorpioni d’Arduino), Laura Ricci (Aranceri Tuchini), Roberta Targa (Aranceri Asso di Picche), Giuseppina Tilocca (Aranceri La Morte), Eleonora Valsecchi (Aranceri Mercenari), Daniela Vaudano (Citoyens de la Ville d’Ivréè 1798).

Sono stati inoltre fondamentali la solidarietà ed il sostegno di quegli uomini di Carnevale che nei vari direttivi delle squadre di aranceri e nei diversi ruoli stanno promuovendo l’iniziativa, facendosi portavoce anche di un pensiero maschile che non tollera alcuna forma di violenza nei confronti delle donne, fondamentale per il suo superamento.

l.cacciolaIl gruppo di lavoro