Chi siamo

Siamo un’Associazione di Promozione Sociale nata sulla scia del Progetto triennale “Violetta la forza delle donne” promosso dalla comunità dello Storico Carnevale di Ivrea e da L’Ordine della Mugnaia. La grande risonanza riscontrata sul territorio eporediese e canavesano ha permesso di incrementare l’aiuto psicologico alle donne vittime di violenza fornito dai Servizi dell’ASLTO4 e di intraprendere una massiccia operazione di prevenzione rivolta alla comunità tutta e alle nuove generazioni in particolare sul tema della violenza sulle donne.

L’Associazione è stata fondata da alcune “donne di Carnevale” ispirate dalla figura di Violetta, la Mugnaia dello Storico Carnevale di Ivrea, da sempre simbolo di libertà e di emancipazione, portatrice di un messaggio di coraggio, ribellione e libertà. Da questi presupposti nasce l’impegno a diffondere la cultura della prevenzione della violenza di genere e a fornire supporto psicologico e consulenza legale alle donne vittime di violenza.

L’Associazione

Violetta la forza delle donne A.P.S.

Il Consiglio direttivo:

Presidente, Lilli Angela

Vice Presidente e responsabile della comunicazione, Barbara Bellardi

Segretario, Francesca Vanoni

Tesoriere, Manuela Cappelli

Consigliere, Anna Rosa Esposti

Responsabile scientifica: Dottoressa Barbara Bessolo, Psicologa, Psicoterapeuta, Analista di gruppo.

Le socie fondatrici, 26 donne in rappresentanza delle Componenti di Carnevale:

Lilli Angela (Presidente, L’Ordine della Mugnaia), Barbara Bellardi (Vice Presidente e responsabile Comunicazione, L’Ordine della Mugnaia), Francesca Vanoni (Segretario, L’Ordine della Mugnaia), Manuela Cappelli (tesoriere, Aranceri Pantera Nera), Annarosa Esposti (consigliere e responsabile gadget, L’Ordine della Mugnaia), Barbara Bessolo (responsabile Scientifica, Psicologa), Francesca Alma (Aranceri Diavoli), Elisa Anselmo (Albo Conducenti carri da getto), Monya Baccaro (Aranceri Scacchi), Livia Boggio (Gruppo Pifferi e Tamburi), Valentina Bonino (Gruppo Storico I Credendari), Isabella Bretti (L’Ordine della Mugnaia), Virginia Debernardi (Goliardia Associazioni Universitarie), Tiziana Finocchiaro (Aranceri Credendari), Elena Gallo (Associazione Vivandiere), Valeria Giusti (Fagiolate), Stefania Maniscalco (Associazione Vivandiere), Francesca Masili (Aranceri sui Carri), Luisa Mussano (L’Ordine della Mugnaia), Daniela Pagliero (responsabile Allestimenti, Gruppo Alfieri), Laura Ricci (Aranceri Tuchini), Luisa Romussi (grafica e fotografa), Roberta Targa (Aranceri Asso di Picche), Giuseppina Tilocca (Aranceri della Morte), Eleonora Valsecchi (Aranceri Mercenari), Daniela Vaudano (Citoyens de la Ville d’Ivréè 1798).

 Collaborazioni Istituzionali

ASLTO4 équipe multidisciplinare Donne Oltre; Corso di Laurea in Infermieristica sede TO4 Ivrea (Università di Torino, sede di Ivrea) Rete Didattica contro la violenza di genere, nelle persone delle dottoresse Silvana Faccio, Fabrizia Cogo e Barbara Bessolo; Polizia di Stato Commissariato di Ivrea e Banchette; Comune di Ivrea; A.I.A.S. Ivrea (Associazione Italiana Assistenza Spastici), La Sentinella del Canavese.

La nostra storia

Violetta la forza delle donne ha mosso i suoi primi passi nel mese di maggio 2017 sotto forma di un Progetto promosso da L’Ordine della Mugnaia (Componente della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea), ispirandosi all’idea nata in occasione del quarantennale dell’Ordine  quando le socie Fondatrici si sono fatte promotrici di un’iniziativa personale a sostegno delle attività del Servizio di Psicologia dell’ASL TO4 rivolte alle donne vittime di violenza.
Dopo tre anni di intensa attività clinica e di sensibilizzazione, portata avanti con passione da un gruppo di lavoro composto da 26 “donne di Carnevale” coadiuvate da una responsabile scientifica, è diventata sempre più pressante la necessità di rispondere in modo ancora più completo alle esigenze complesse che questo fenomeno presenta: il 5 dicembre 2020 il Progetto è diventato l’Associazione di Promozione Sociale Violetta la forza delle donne A.P.S.

Importantissimi sono stati in questi anni, e continueranno ad esserlo, la solidarietà ed il sostegno di quegli uomini di Carnevale che nei vari direttivi delle Associazioni e nei diversi ruoli stanno promuovendo l’iniziativa, facendosi portavoce anche di un pensiero maschile che non tollera alcuna forma di violenza nei confronti delle donne, fondamentale per il suo superamento.

l.cacciolaChi siamo